Pillole di cultura americana (seconda parte)

Dopo aver elencato in un mio precedente post alcune tradizioni e usanze americane che mi lasciano alquanto stupita e senza parole, torno di nuovo ad illustrare alcune pillole di cultura americana. In particolare in questo post mi soffermero’ sul tema del party americano.

Negli USA ogni occasione e’ buona per organizzare un party. Non esistono solo le feste di compleanno o le feste di laurea. No, i party accompagnano qualsiasi evento che avviene nella vita di un americano. Ad esempio quando due americani si fidanzano si organizza un engagement party, quando ci si trasferisce in una casa nuova si fa un housewarming party e tutti coloro che vengono invitati a questa festa devono portare qualcosa per arredare la casa nuova, durante il periodo natalizio si fa un Christmas party e cosi’ via. Inoltre ci sono party a tema come ad esempio un Christmas party in agosto in cui viene chiesto agli invitati di indossare il cappello o l’abito di Santa Claus, o un party a tema anni ’70 in cui gli invitati indossano gli abiti che andavano di moda negli anni ’70. E cosa si fa a queste feste? Si sta in piedi, si beve e si chiacchiera. Per quanto riguarda la questione cibo, di solito si trovano stuzzichini vari, mentre se la festa include anche un pasto vero e proprio di solito si organizza un potlock: ad ogni invitato viene chiesto di portare una pietanza in modo che tutti contribuiscano ad imbandire la tavola. Queste feste possono prevedere anche uno scambio di regali, come ad esempio in occasione di un Christmas party. Lo scambio di regali e’ detto White Elephant Gift Exchange e ha una sua logica: ogni invitato porta un regalo e durante la festa ogni partecipante ricevera’ un regalo a caso tra quelli portati da tutti gli invitati.

La prima volta che ho sentito parlare di un White Elephant Gift Exchange sono sbiancata e sopra la mia testa e’ apparso un enorme punto di domanda. Elefante bianco? E che e’ sta roba? Stessa reazione quando ho saputo del party a tema natalizio organizzato in agosto. Che originalita’! Ma come mai gli americani amano cosi’ tanto queste feste casalinghe? Per me rimane un mistero. Ma se vuoi fare l’Americano, come dice la canzone, allora devi assolutamente organizzare un party! Let’s party!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in USA e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Pillole di cultura americana (seconda parte)

  1. emanuele c. ha detto:

    Ho letto i tuoi post un po’ velocemente… Perche’ non ne parliamo anche nel nostro programma radiofonico? Mi spiego meglio. da Boston vogliamo metterci in contatto con altri italiani expats raccontando e scherzando sulle loro vite/esperienze. Se vuoi parlare anche di quello che racconti nel tuo blog, tra scherzi e lazzi… contattaci al nostro programma radiofonico su http://litaliachiamo.wordpress.com e magari ci mettiamo d’accordo per una chiacchierata in diretta, con un po’ di risate a tempo di jazz italiano.
    Io racconto tra l’altro nche da Boston su spremiacume.wordpress.com CIAO. GRAZIE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...