Ma gli Americani vanno in vacanza?

2012-12-23 11.11.41

Quando sono arrivata negli USA avevo il desiderio di viaggiare e vedere dal vivo tutto quello che gli Italiani vedono in TV: le cascate del Niagara, la California, Miami beach…Pensavo che ogni volta che ci fosse un weekend lungo avrei viaggiato e visto posti diversi. Ovviamente, cosi’ come per le valigie, mi sono portata dietro la mia mentalita’ italiana e il mio forte desiderio di vacanze e di mare. Ed ecco che all’avvicinarsi di un weekend lungo con lunedi’ libero inizio a scalpitare e a fare proposte e a cercare offerte su expedia. Ma su expedia le offerte sono costosissime e non c’e’ l’ombra di voli low cost. E mi rendo conto che non c’e’ nulla vicino a dove abito che sia raggiungibile in un paio d’ore di treno com’ero invece abituata in Italia. Qua gli Americani sono abituati a spararsi 10-12 ore di macchina come niente e volare per loro e’ come per noi prendere il treno. Negli USA gli spazi sono immensi e le distanze enormi, quindi mi rendo conto che bisogna farsi almeno 2-3 ore di aereo o 5-10 ore di macchina per cambiare aria. Ad esempio da Washington a New York ci vogliono 5 ore con l’autobus o 3 ore di treno e quest’ultimo costa “solo” $300 andata e ritorno. Se da Washington si vuole andare a Miami, che e’ lontana 2 ore e mezza di volo, bisogna spendere sui $400 e viaggiare a ore impossibili. Percio’ sono arrivata alla conclusione che se uno ha un weekend lungo a disposizione se ne sta a casa.

Messa da parte l’idea di un weekend lungo fuori citta’, mi concentro sulle vacanze natalizie. Li’ si hanno piu’ giorni di tempo e quindi ci si puo’ dare alla pazza gioia. Di nuovo mi metto a cercare le offerte su expedia e ancora mi trovo davanti prezzi alle stelle e orari di volo assurdi con partenze all’alba e arrivo a notte fonda. E cosi’ vengo a scoprire l’amara verita’: poiche’ tutti gli Americani sanno che le feste natalizie costituiscono il periodo di alta stagione, tutti prenotano le vacanze con mesi e mesi di anticipo e le offerte last-minute non esistono. Quindi chi si attarda trova i biglietti d’aereo e le ultime stanze d’albergo libere a prezzi esorbitanti. E cosi’ imparo la mia prima lezione di sopravvivenza: se vuoi viaggiare negli USA devi organizzarti e prenotare la vacanza almeno 3 mesi in anticipo altrimenti ti costa moooooooolto cara. Non e’ il posto giusto per chi, come me, decide tutto all’ultimo momento!

Infine io e mio marito cerchiamo di capire quanti giorni vogliamo stare in vacanza. 8? 10?”Ah, aspetta un momento”- gli chiedo – “Ma quanti giorni di vacanza hai all’anno? Un giorno al mese? E che siamo ai lavori forzati? Vabbeh quindi in totale 12 giorni all’anno? Ma sei sicuro? Mah, secondo me si sono sbagliati. Ma se in Italia la gente si spara 2-3 settimane di vacanza d’estate e una settimana a Natale e un’altra settimana a Pasqua!! Ma dai, voi americani solo 12 giorni all’anno?? Ma siete masochisti!!” E cosi’ il mio sogno di farmi 10 giorni come una balena spiaggiata svanisce in un nanosecondo.

Invece mi rendo conto che c’e’ chi e’ piu’ fortunato di me: i pensionati americani! Altro che stare a casa a fare da baby-sitter ai nipotini come i pensionati italiani! Qua i pensionati sono iperattivi! Quando torno a casa, sull’aereo diretto in Italia incontro sempre la classica signora americana sessantenne cicciottella tutta vestita sportiva con le classiche scarpe da tennis bianche e qualche gioiello vistoso che mi illustra il suo itinerario di viaggio: Venezia, Roma, Pompei, Amalfi e poi una crociera in Grecia!! Ecco chi si gode la vita! Dopo 30 anni di schiavitu’ lavorativa finalmente i pensionati si concedono le meritate vacanze! Quando non hanno piu’ debiti e il college dei figli e’ stato pagato, invece di fare da baby-sitter ai nipotini come succede da noi, gli Americani si rilassano e cominciano ad avventurarsi in giro per l’Europa o si decidono a fare una crociera ai Caraibi! Era ora!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in USA e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...